Il giornale di una yogi svizzera

AUTORE

Ideato e scritto da Deborah Rossi

Oltre l’Asana

Cari yogini, 猫 arrivato febbraio e quindi anche un nuovo tema per la classe di yoga. Al termine di questa email troverai una breve descrizione oppure puoi lasciarti sorprendere 馃檪 Questo mese ti invito ad andare oltre l’Asana.聽 Molti di noi in Occidente si avvicinano alla pratica dello yoga attraverso il movimento. Io per prima entrai da questa porta molti anni fa. Lo yoga che “facciamo” quando siamo sui nostri tappetini 猫 un aspetto di un insieme pi霉 ampio di pratiche e principi filosofici che possono fornire una bussola per la nostra vita. Usa il tuo tappetino come una “palestra” per imparare a notare, osservare quello che succede al tuo interno. Impara a essere presente e “sentire” il tuo corpo a coltivare delle intenzioni, muovi l’energia o Prana con il respiro; questo poi lo puoi applicare anche fuori dal tappetino e ti verr脿 pi霉 facile. Vi 猫 molto di pi霉 nello yoga di allungamenti e posizioni eleganti e di forza. Vi 猫 radicamento, centratura, compassione, dedizione, presenza, … molto di pi霉 di un piegamento in avanti e spesso ci limitiamo a quello che si vede. In realt脿 non 猫 “come si vede” ma piuttosto “come si sente”. Applichiamolo con curiosit脿 e gioia. I principi tratti dagli antichi testi possono rafforzare le nostre basi come praticanti di yoga e aiutarci a incarnare l’anima dello yoga nella nostra vita e se siete interessati posso condividere maggiormente questi aspetti con voi. Ma, prima di tutto, evitiamo di arrivare sul tappetino con un atteggiamento di competizione e di frustrazione se una asana ci viene meno bene o no, evitiamo di paragonarci agli altri. Se guardate la foto di portata noterete che siamo tutti diversi; 猫 questo 猫 magnifico, ogni corpo 猫 unico!聽 RAFFORZATE LE VOSTRE FONDAMENTA. INCARNATE L’ANIMA DELLO YOGA NELLA VOSTRA PRATICA E SARETE PI脵 FELICI 馃檪 __________________________________________________________________________ FEBBRAIO Un’ottima pratica per liberare l’intera linea posteriore del corpo senza essere troppo intensa. Lavoriamo i bicipiti femorali, gli adduttori, creiamo spazio nelle anche e nella parte bassa della schiena; ci muoviamo in varie piegamenti in avanti per creare spazio e rilasciare la tensione soprattutto nelle lombari. Un’ottima pratica complementare per chi corre, va in bici, etc. Quindi rimuoviamo la resistenza e energeticamente lasciamo andare con facilit脿 馃檪 Con gratitudine, Debby聽

By Deborah Rossi

Non dimenticate di Iscriviti

* Non vi appesantiamo con la posta e inviamo solo una pubblicazione al mese.

Questo sito utilizza cookie propri e di terze parti per il suo corretto funzionamento e per finalit脿 analitiche. Cliccando sul pulsante Accetto, acconsenti all\\\\\\\\\\\\\\\'uso di queste tecnologie e al trattamento dei tuoi dati per questi scopi. Configurazione e maggiori informazioni    Configurazione
Privacidad